Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)

Brossy Amélia

Uvier / VS

Anno1998

Professione41 - Operatore/Operatrice sociosanitaria

Datore di lavoroCentre Hospitalier Universitaire Vaudois

AssociazioneOdASanté

Esperti:

Decurtins Sabina

Kalbermatten Gerhard

I miei compiti a Kazan in breve:
Al Worldskills sarò testato in 4 ambienti diversi: Ospedale, casa di cura, clinica diurna e Spitex in questi campi la cura avviene. I compiti sono molteplici e mi occuperò io dei pazienti in qualità di attore. Ci sono un totale di 10 situazioni con pazienti e diversi lavori scritti.

Come ti sei avvicinata alla professione?
Volevo aiutare e sostenere le persone. Inoltre, sono sempre stata curiosa di sapere come funziona il corpo umano, cosa lo fa ammalare e cosa lo cura.

Cosa ti piace della tua professione?
Il rapporto con i pazienti I gesti tecnici Il lavoro di squadra

Tre cose che mi piacciono...
Cantare/ascoltare la musica, trascorrere del tempo con gli amici/la famiglia, rilassarmi alle terme

Come ti sei qualificata?
Ho vinto gli SwissSkills 2018 a Berna. Successivamente ho superato una valutazione durante la quale ho dovuto dimostrare la mia motivazione per partecipare agli WorldSkills.

Come ti alleni per gli WorldSkills Kazan?
Ho un programma di allenamento con i miei due allenatori e un paziente simulato. Mi alleno inoltre sul posto di lavoro.

Quali sono le tue aspettative?
La medaglia d’oro! Sto lavorando sodo per arrivarci. Il mio obiettivo principale è quello di tornare da Kazan senza rimpianti, avendo dato il massimo e con la convinzione che non avrei potuto fare di meglio.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi dopo i campionati mondiali delle professioni?
Vorrei proseguire gli studi e iniziare una formazione SUP per diventare infermiera.

indietro