Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)

Ricevimento all’ambasciata con visita ufficiale

Dopo le giornate rilassanti al Pre-Camp, lo SwissSkills Team è così definitivamente arrivato ad Abu Dhabi e, di conseguenza, anche alle WorldSkills. Giusto il tempo di ammirare lo splendido hotel, fare il check-in, prendere possesso della stanza, prima di partecipare all’evento speciale in programma la sera stessa: un ricevimento esclusivo presso l’ambasciata svizzera. Presente anche un importante ospite dal mondo della politica svizzera.

«È stato maledettamente bello», così riassume il Pre-Camp il carrozziere verniciatore Maurus von Holzen: «Ambientarsi, rilassarsi e divertirsi insieme: un’esperienza perfetta per lo spirito di squadra.» Lasciata Al Ain, lo SwissSkills Team ha raggiunto Abu Dhabi, arrivando così ufficialmente alle WorldSkills Simon Furrer, elettricista di impianti, è rimasto colpito dalle dimensioni dell’hotel Aloft dove alloggia il team, proprio accanto all’area gare. «Tutto è così enorme, così grande. Domenica non me ne ero davvero accorto; quando siamo atterrati era già buio e siamo andati direttamente al Pre-Camp.»

Un’atmosfera da mille e una notte all’ambasciata svizzera

«Accogliere così tanti svizzeri altamente qualificati è un’occasione rara», spiega Maya Tissafi, ambasciatrice svizzera ad Abu Dhabi, che ha invitato la delegazione svizzera a un ricevimento esclusivo. Dimostrare in questo modo ai giovani professionisti il suo apprezzamento le sembra una cosa ovvia. La residenza svizzera, a pochi passi dall’area gare, si presenta con un’illuminazione da mille e una notte. Un viale illuminato sul grande giardino, una piscina da sogno sotto il cielo stellato, prelibatezze in un’atmosfera elegante: stasera il team svizzero può vivere la sua favola, prima di iniziare sul serio le competizioni.

Mascotte presidenziale dal valore simbolico

Stasera anche il mondo politico svizzero celebra lo SwissSkills Team. La più importante personalità politica svizzera, il presidente del Consiglio nazionale Jürg Stahl, è venuto a portare un messaggio di saluto allo SwissSkills Team. «Grazie a voi e ai vostri fantastici risultati, possiamo essere orgogliosi del nostro sistema di formazione professionale.» Come la padrona di casa, tutti sono ambasciatori e ambasciatrici non solo delle loro professioni, ma di tutta una nazione. «Se sarete coraggiosi e andrete dritti per la vostra strada, tutto diventerà possibile, non solo nelle competizioni.» Insieme alla sua collega del Consiglio nazionale Christa Markwalder, ha accettato senza esitazione una missione ufficiale in Kuwait, con una puntata ad Abu Dhabi per augurare buona fortuna ai concorrenti svizzeri.

Oltre ai suoi migliori auguri, ha portato con sé una mascotte per tutti i membri del team: un dado da 100 g in acciaio (in tedesco Stahl, nomen est omen), che aperto diventa una croce svizzera. Con tutti i suoi spigoli, spiega Jürg Stahl, i suoi lati brillanti e quelli più ruvidi, la croce federale ha tante facce. Un simbolo della Svizzera quindi, ma soprattutto un simbolo della fortuna e del successo che augura allo SwissSkills Team per le prossime gare.

Visualizzare tutte le immagini