Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)

Ready for take-off

Domenica mattina, Aeroporto di Zurigo, gate E52: 38 ragazze e ragazzi sono pronti per l'imbarco sul volo EY 74 per Abu Dhabi. Il team SwissSkills parte per la 44esima edizione delle WorldSkills Competitions che si svolgono negli Emirati Arabi Uniti. Non ancora arrivate nella metropoli del deserto, alcune concorrenti del team svizzero hanno già dovuto rilasciare le prime interviste.

Ramona Bolliger, pasticciera-confettiera, 21 anni, siede sulla sua grande valigia nera, sulla quale si sono «immortalati» con la propria firma tutti i membri del team SwissSkills. Dopo Abu Dhabi la venderà a caro prezzo, dice scherzando, ma subito si corregge: «Ovviamente no, la terrò come ricordo del nostro fantastico team.» Si è preparata per questo momento per quasi un anno e quasi non riesce a crederci: «Mi sento felice come una bambina, ora che si sta per cominciare.»

 

I pennelli in valigia

Anche la pittrice decoratrice Sandra Lüthi è pronta per l'imbarco. La sua valigia pesa esattamente i 23 chilogrammi consentiti. A casa lo ha verificato con precisione, dopo aver fatto e disfatto il bagaglio più volte, racconta sorridendo la ventenne di Burgdorf. Porta con sé anche i suoi preziosi pennelli, con i quali si è allenata fino all'ultimo.
Anche il polimeccanico Marco Michel di Kern (Obvaldo), ha portato degli utensili nel suo bagaglio; non l'ha spedito in anticipo per via aerea insieme alla sua attrezzatura del valore di circa 100'000 franchi. Un'importante pinza crimpatrice multifunzione e uno speciale utensile spellacavi, con i quali ha voluto allenarsi anche dopo l'imbarco del materiale. Sente di essere ben preparato e non è ancora tanto nervoso. Inoltre è molto contento di potersi godere ancora per un po' il fresco, qui in Svizzera. «Già le stesse condizioni climatiche ad Abu Dhabi, con il passaggio dal caldo esterno ai padiglioni completamente climatizzati probabilmente rappresenteranno una sfida», afferma: «Fortunatamente abbiamo ricevuto dei buoni consigli dal team leader Daniel Steiner, come ad esempio quello di fare gargarismi con soluzione salina.»

 

Già le prime interviste in loco

Grazie alla buona preparazione, il team SwissSkills è riuscito ad affrontare bene il volo di sei ore. Alle sette e trenta di sera (ora locale = +2 ore) l'aereo è atterrato perfettamente in orario ad Abu Dhabi. Gli esperti al seguito (Chief e Deputy Chief Expert) si dedicheranno ora ai preparativi per le gare, mentre le concorrenti e i concorrenti, insieme ai team leader, nel pre-camp potranno acclimatarsi nel nuovo contesto. Ma prima alcuni professionisti svizzeri hanno dovuto rilasciare ancora qualche intervista davanti alle telecamere e ai microfoni dei media internazionali.
Questo è il nostro motto: con questa prima newsletter SwissSkills inizia il resoconto su tutto ciò che riguarda il team svizzero. Noi vi invitiamo ad accompagnare e supportare attivamente il team SwissSkills su tutti i canali – Tenete presenti i link riportati di seguito.

Visualizzare tutte le immagini