Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)

«Inchino» alla squadra campione d'Europa

Il 14 dicembre un'autorevole delegazione di consiglieri della Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura (CSEC) ha ricevuto lo Swiss Team trionfante a un ricevimento presso il Palazzo federale. Orgoglio e ammirazione sono stati tributati alle due componenti femminili e ai sette componenti maschili. Sono stati riconosciuti come fari nel campo dell'istruzione e della formazione professionale, nonché stimolo per i diplomati a intraprendere un percorso di formazione professionale.

Come punto culminante del successo conseguito a Göteborg, il Swiss Team è stato invitato dal Consigliere nazionale e Presidente della CSEC, Felix Madu, a un ricevimento presso il Palazzo federale, lo scorso 14 dicembre. Si è inchinato di fronte ai campioni europei e ha accolto la delegazione svizzera. Dopo il dibattito sugli Studi PISA, si è felicitato per il fatto che la Svizzera abbia dei campioni europei delle professioni, ha affermato, perché a essere importanti sono «non soltanto la testa, ma anche le mani».

Parlamentari orgogliosi

Nove consiglieri nazionali hanno voluto dedicare il loro tempo ai nove giovani professionisti per congratularsi con loro. Così ad esempio Rosmarie Quadranti, Alice Glauser-Zufferey, Jonas Fricker, Jean-François Rime e Maja Graf. Anche Hans-Ulrich Bigler, direttore dell'Associazione delle imprese svizzere, si è congratulato vivamente: «Siete i fari della formazione professionale duale e motivo di stimolo per molti diplomati a intraprendere il promettente percorso della formazione professionale». Per il responsabile delle politiche educative, Matthias Aebischer, i componenti del team «non sono solo fantastici». Sono piuttosto i pionieri e i modelli del sistema davvero unico di formazione professionale svizzero. «Siete gli elementi di punta, i pionieri. Godetevi questa condizione e continuate a fungere da modelli il più a lungo possibile».

Si richiede supporto

I componenti del team si sono presentati ai politici presenti e hanno ringraziato per il sostegno soprattutto le organizzazioni del mondo del lavoro. L'estetista Carla Calderari ha sottolineato che senza questo supporto un tale successo sarebbe stato impossibile. La decoratrice pittorica Charlotte Martin ha sottoposto la questione del sostegno finanziario da parte del governo federale. Hans-Ulrich Bigler le ha risposto che la sua preoccupazione era giustificata e che è stata avviata la ricerca di modalità per garantire questo finanziamento. Ma non tanto a livello politico, ma quanto piuttosto tramite il settore privato.
Dopo un vivace scambio tra la delegazione e i politici, nel programma è arrivato naturalmente il momento doveroso delle foto con i tre confederati.

Visualizzare tutte le immagini