Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)

Il ritorno di una squadra fantastica

A Göteborg come squadra hanno prodotto una prestazione eccellente e ieri sono tornati a casa con il titolo europeo. Al Welcome Event i nove professionisti dello Swiss Team sono stati accolti da circa 200 fan che ancora una volta li hanno festeggiati a dovere per il loro impressionante successo, prima che si concedessero il meritato riposo sulla via di casa.

Molti dello Swiss Team, dopo l'ultima giornata a Göteborg non hanno proprio pensato alla colazione. Dopo le fatiche delle tre giornate di gara, hanno preferito dormire un po' più a lungo e i più si sono concessi il primo caffè solo all'aeroporto. Insieme ai fan che li avevano accompagnati nella trasferta, la delegazione svizzera occupava pressoché l'intero aereo. Ma la compagnia durante il viaggio è stata più tranquilla, racconta Isabel Suter, responsabile della comunicazione di SwissSkills, dopo il suo arrivo all'aeroporto di Zurigo.

In 200 hanno accolto i campioni europei

La delegazione svizzera è stata accolta all'Hotel Mövenpick di Glattbrugg da 200 entusiasti familiari, colleghi di lavoro e fan. Ruedi Noser, membro del Consiglio degli Stati di Zurigo, ha dato loro il benvenuto ufficiale e si è congratulato con loro non solo per il grande successo. Ha infatti sottolineato anche il grandioso spirito di squadra, che ha portato a questa prestazione eccezionale. «Nel nostro paese regna una cultura che ci permette di condividere le conoscenze e raggiungere insieme il successo. Questo rende forte il nostro Paese», ha affermato nel suo discorso: «Portate nell'economia svizzera lo stesso successo che avete conseguito a Göteborg.»

Grazie ai fan

La pittrice decoratrice Charlotte Martin (medaglia d'argento) è rimasta colpita dalle dimensioni gigantesche della manifestazione di Göteborg, ma in particolare anche dalla numerosa schiera di fan arrivati dalla Svizzera, a supporto dello Swiss Team: «È stato veramente incredibile». Anche il campione europeo Yvan Fässler ha sintetizzato così le sue impressioni: «Viaggiare insieme all'intera squadra è stato geniale. Una grande avventura da vivere in ogni suo secondo.» Lo stesso vale per il team leader Laurent Seppey, che ha sottolineato il grande impegno dei giovani professionisti: «Un team geniale, del quale mi ricorderò molto bene.»

Appello alla politica

Rico Cicoccarelli, Delegato tecnico di SwissSkills, è rimasto molto colpito non solo dalla gara, ma in particolare dalla perseveranza dei concorrenti, che hanno superato le qualificazioni regionali, nazionali e di altro tipo per accedere alle EuroSkills. «Poi produrre la miglior prestazione il giorno X, è stato un risultato notevole per dei professionisti così giovani.» Al termine hanno aggiunto in modo incisivo: «La formazione professionale ha un futuro», e ha rivolto un appello alla politica, affinché «investa più denaro nel sistema di formazione professionale svizzero».
Concludendo la Delegata ufficiale di SwissSkills, Christine Davatz, ritiene di aver scoperto nel successo della squadra lo «spirito svizzero». Ha dichiarato di essere incredibilmente felice ed orgogliosa e ha ringraziato per l'ampio supporto che ha permesso di accompagnare una squadra così fantastica alle EuroSkills. «Sappiate farne buon uso», ha fatto appello allo Swiss Team e si è rivolta poi ai visitatori: «Ed ora prendete sotto braccio le candidate e i candidati, coccolateli per bene perché se lo sono veramente meritati.» … e sorridendo ha inviato la delegazione svizzera alle EuroSkills 2016 verso il meritato riposo.

 

Visitate www.swiss-skills.ch e rivivete di nuovo le EuroSkills 2016, con tutti i rapporti e le foto (disponibili anche per il download).

 

Visualizzare tutte le immagini Visualizza documenti stampa relativi a queste News