Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)

Due svizzeri al Champions Forum di Amsterdam

Dal 14 al 19 ottobre si è tenuta ad Amsterdam l’assemblea generale di WorldSkills con circa 250 partecipanti. Contemporaneamente, 14 ex partecipanti WorldSkills, tra cui anche due svizzeri, si sono riuniti in occasione del Champions Forum.

Jannic Schären, elettronico, ha vinto agli WorldSkills 2017 di Abu Dhabi la medaglia d’oro e Yassin Fischer, gessatore-costruttore a secco, si è aggiudicato l’argento nel 2015 a San Paolo. Tutti e due hanno rappresentato la Svizzera in occasione del Champions Forum ad Amsterdam. 

L’organizzazione WorldSkills desidera conoscere le esperienze dei campioni risp. degli alumni per sfruttarle per i campionati futuri ed utilizzarle per future competizioni. In secondo luogo, mira a creare un movimento WorldSkills più ancorato, visto che la maggior parte dei campioni in seguito alla partecipazione ai campionati presenta pochi punti di contatto con WorldSkills. In questo modo un’enorme quantità di know-how va persa. 

Rafforzare l'organizzazione degli alunni

Il Champions Forum ha riunito 14 partecipanti degli WorldSkills 2013, 2015 e 2017. Durante un workshop, questi ultimi hanno elaborato possibili misure con le quali consolidare le proprie organizzazioni di alumni nazionali. «Da noi in Svizzera il movimento alumni funziona molto bene con il Supporter-Club», afferma Jannic Schären. «Lo abbiamo illustrato ai nostri colleghi e ha suscitato molto interesse. In Canada forse nascerà presto un movimento simile.» Inoltre le organizzazioni di alumni nazionali dovrebbero essere meglio connesse l’un l’altra e maggiormente coinvolte nel movimento internazionale. Nel corso di una presentazione, i campioni hanno mostrato i risultati del proprio workshop all’assemblea generale.

In una seconda parte, i campioni hanno potuto apprendere come diventare ambasciatori attivi dei campionati delle professioni nei propri paesi d’origine e come indirizzare e motivare giovani professionisti. Il canale di comunicazione centrale sono i social media, attraverso i quali i giovani sono più facilmente raggiungibili. I campioni sono stati formati a tale scopo da un esperto social media che ha proposto lo storytelling con parole, immagini e suono; «molto orientato alla prassi», secondo Jannic Schären.

Visualizzare tutte le immagini