Team SwissSkills: «Voi siete eroi»

06.03.17

La squadra nazionale svizzera delle professioni – il team SwissSkills – non si sta preparando solo professionalmente per il WorldSkills di Abu Dhabi. I 37 giovani professionisti devono imparare anche l’approccio corretto con i media, sia che si tratti di TV, radio, stampa o social network. Per questo motivo lo scorso sabato il team svizzero del Campionato Mondiale delle Professioni di quest’anno si è riunito a Dagmersellen per un corso di formazione intensivo sui media.

Come si presenta il panorama dei media in Svizzera? Cosa cercano i media? Il pubblicista di Ringier e giornalista TV di lunga data Hannes Britschgi ha risposto a questa e altre domande dei membri del team SwissSkills nella sua «Introduzione al mondo dei media». Con il suo discorso di apertura ha salutato le 11 ragazze e i 26 ragazzi che lo scorso sabato si sono riuniti nel centro di formazione dell’Associazione Svizzera delle Piastrelle a Dagmersellen per un corso di formazione intensivo sui media in vista degli WorldSkills del prossimo autunno.

Essere preparati e rimanere tranquilli

Britschgi è arrivato subito al punto: «Voi siete eroi, per noi (i media) e per tutta la Svizzera – questa è la situazione di base.» Dietro a queste premesse tutti gli addetti ai media vogliono la stessa cosa, ha spiegato, ossia dare vita a buone storie personali, emotive e interessanti per i loro spettatori, ascoltatori o lettori.
Simon Kopp e Daniel Deicher, altri due professionisti dei media, hanno fornito ulteriori dettagli. Chiunque dovrebbe esigere un tempo di preparazione prima di concedere un’intervista, hanno spiegato nella loro parte informativa «Approccio ai media», e non lasciarsi innervosire, sia che ci si trovi davanti a un microfono o una telecamera televisiva. Lo scopo di ogni intervista con gli addetti dei media è trasmettere un messaggio chiave in modo chiaro, rilassato e comprensibile.

Esercitarsi in condizioni reali

Dopo un compito di preparazione, i novellini dei media hanno partecipato a un workshop dove, simulando condizioni reali, si sono esercitati a turno in un’intervista davanti alla telecamera televisiva e al microfono. Dopo aver guardato e ascoltato insieme gli interventi, questi sono stati valutati e sono stati forniti consigli preziosi da parte dei professionisti esperti dei media.

Dopo il suo workshop Hannes Britschgi si è detto «molto colpito da questi giovani volenterosi.» Soprattutto ha apprezzato la gioia con cui hanno raccontato le loro professioni e la disinvoltura e la sicurezza di sé che hanno dimostrato.

Pensiero positivo

La giornata di preparazione è stata completata con una sessione di mental training condotta dalla team leader Silvia Blaser, che per la quarta volta addestra mentalmente e accompagna una squadra nazionale agli WorldSkills. Sotto la sua guida i concorrenti hanno sviluppato un pensiero personale positivo per attivarsi, mettersi in moto e mantenere la concentrazione o, se necessario, trovare più serenità e rilassatezza. Questa «cassetta degli attrezzi mentale» aiuterà i giovani professionisti a superare situazioni di gara difficili e a continuare a dare il massimo di se stessi.
Già a fine marzo l’intera delegazione svizzera si riunirà per il prossimo weekend del team a Spiez. Un altro fine settimana di preparazione è programmato per metà maggio.

__________________________________________________________

WorldSkills Abu Dhabi

Dal 14 al 19 ottobre 2017 si terrà il 44° Campionato Mondiale delle Professioni. Per la prima volta i WorldSkills avranno luogo in un paese arabo: ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti. Oltre 1300 giovani professionisti da 76 nazioni si confronteranno in 50 professioni per contendersi il titolo di campione mondiale.
La Svizzera sarà rappresentata dal team SwissSkills, composto da 11 ragazze e 26 ragazzi impegnati in 35 gare professionali.
__________________________________________________________

indietro

Immagini

Visualizzare tutte le immagini


Visualizza documenti stampa relativi a queste News