La nazionale delle professioni va oltre i suoi limiti

15.05.17

Superare barriere, andare oltre i limiti, rendere possibile l'impossibile. È con queste tematiche che i 38 giovani professionisti del team SwissSkills si sono confrontati il 13 e il 14 maggio durante il terzo fine settimana di team. Nel programma intitolato «No Limits», l'esperto responsabile del seminario Edi Schwertfeger ha dimostrato che si può affrontare con successo qualsiasi sfida, anche sotto enorme pressione, ai Campionati mondiali delle professioni.

Per fornire una prestazione ottimale ad Abu Dhabi o magari essere addirittura proclamati campioni, ai concorrenti del team SwissSkills vengono richieste prestazioni straordinarie. Non bastano le sole capacità tecniche. Sono altrettanto importanti la forza mentale e la capacità di conoscere con esattezza il proprio potenziale e di sfruttarlo fino ai limiti e oltre.

Interconnessione nel cervello, tipologie di apprendimento, autoprogrammazione

Il responsabile del seminario Edi Schwertfeger ha aperto la discussione mostrando agli attenti membri dei team il modo in cui il cervello è interconnesso, quali automatismi hanno luogo al suo interno e quali errori di programmazione limitano il proprio pensiero. Con degli esercizi chiari, tutti hanno imparato a conoscere le proprie tipologie di apprendimento individuali per analizzare quali canali di informazioni in entrata funzionino particolarmente bene e possano essere sfruttati soprattutto in situazioni di stress.
Nel momento culminante Edi Schwertfeger ha introdotto i giovani professionisti ai segreti del training Alpha, allo scopo di mettere le candidate e i candidati delle WorldSkills in condizione di riprogrammarsi facilmente per diventare campioni del mondo.

Superare barriere, andare oltre i limiti

«Chi dice sì a se stesso, ha già vinto». All'insegna di questo motto e di questo mantra si è dato uno sguardo all'affascinante funzionamento del cervello umano e alle numerose possibilità per migliorare se stessi. Il seminario, però, non si è limitato alla grigia teoria. Attraverso degli esercizi pratici sono state rilevate e superate le barriere personali. I partecipanti al seminario hanno camminato a piedi nudi su pezzi di vetro, hanno strappato spaghi a mani nude e seguendo le corrette istruzioni hanno spezzato spesse tavole di legno.

Ospiti del centro sportivo nazionale

Nell'arco delle due giornate, il team SwissSkills è stato ospite del «Centro sportivo nazionale della gioventù CST» di Tenero. In occasione dell'aperitivo conviviale del sabato sera, anche Manuele Bertoli, consigliere di Stato ticinese e capo del Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport, ha portato i saluti personali a nome del governo del Ticino. Assieme a Josef Widmer, vicedirettore della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione della Confederazione, e Reto Wyss, Presidente del Consiglio di fondazione di SwissSkills, ha colto l'occasione per avere uno scambio di idee con i concorrenti sulle imminenti sfide ad Abu Dhabi.
Per il prossimo fine settimana di preparazione il team SwissSkills si riunirà nuovamente l'8 e il 9 luglio, questa volta nella Svizzera romanda.

indietro

Immagini

Visualizzare tutte le immagini


Visualizza documenti stampa relativi a queste News