Archiv

A Londra in prima linea con lo stampatore offset!

25.02.11

Viscom - Ormai per la quarta volta, la Svizzera partecipa alle WorldSkills Competitions inviando un candidato della categoria Stampatori offset. Dopo un’impegnativa procedura di selezione la scelta è ricaduta su Michael Bieli di Neuendorf SO.

Michael Bieli ha concluso la propria formazione in stampatore offset su foglio la scorsa estate con un risultato eccezionale. Ha svolto l’apprendistato presso la ditta Baumberger Print di Oberbuchsiten. È stato uno dei 35 candidati che tra il 2009 e il 2010 all’esame finale dell’apprendistato hanno conseguito un voto complessivo di 5.3 o più.


Il colloquio di qualificazione decide in merito alla partecipazione

Al termine degli esami 2010 Viscom ha invitato un totale di 35 giovani professionisti provenienti da tutta la Svizzera a presentarsi al processo di qualificazione per i Campionati mondiali delle professioni che si terranno a Londra nell’ottobre 2011. Al primo turno di qualificazione si sono presentati 14 candidati. Al secondo giro di colloqui davanti alla giuria di esperti c’erano nove professionisti.

Campionati Svizzeri troppo dispendiosi

Contrariamente agli altri settori, il partecipante della categoria Offset printing non viene nominato in occasione di un campionato svizzero. Ciò per la semplice ragione che per questa professione sarebbe troppo dispendioso. Con lo sbarramento a un voto di 5.3 nel processo di selezione si garantisce tuttavia la convocazione di candidati che abbiano già dato prova di padroneggiare il mestiere. Nei due turni di eliminazione si tratta dunque di dimostrare esclusivamente la resistenza mentale, un fattore comunque decisivo per le WorldSkills di Londra.

  

Estratto di un colloquio di Viscom con Michael Bieli, partecipante ai campionati di Londra 2011:

Viscom: Signor Bieli, ci congratuliamo per la nomina alle WorldSkills di Londra. Cosa significa per lei rappresentare la Svizzera, paese campione del mondo in carica, a Londra?
Bieli: Poter rappresentare la Svizzera alle WorldSkills di Londra ovviamente mi riempie di orgoglio, poiché si tratta di un’opportunità che non capita a tutti i giovani apprendisti.

Viscom: Gli altri settori organizzano dei campionati svizzeri nel corso dei quali viene eletto un vincitore. Avrebbe preferito un approccio pratico quale strumento di qualificazione?
Bieli: Il sistema di selezione di Viscom è ad oggi di comprovata efficacia, pertanto ritengo che non sia sbagliato qualificarsi solo “in via teorica” e con un voto conclusivo di 5.3.

 

Viscom: Dal momento che la Svizzera negli ultimi tre campionati mondiali ha sempre vinto una medaglia, le aspettative sono molto alte anche per Londra. Come affronta tutto questo e quale obiettivo si è prefisso?
Bieli: Naturalmente gli standard raggiunti nelle ultime WorldSkills Competitions sono molto elevati. Affronterò questa sfida particolare con volontà, ambizione e con un buon team alle spalle in modo da poter rappresentare con onore la Svizzera in occasione delle WorldSkills 2011 di Londra.


Viscom: Come si prepara dal punto di vista mentale e tecnico all’evento?
Bieli: La fondazione Swiss-Skills organizza alcuni fine settimana per il team. Il team è formato dalla squadra svizzera con tutte le professioni. In occasione di questi fine settimana si impara, tra l’altro, a gestire lo stress mentale. Sul versante tecnico mi preparerò all’evento con il supporto della mia ditta e certamente anche con l’aiuto dell’esperto svizzero Martin Rescheleit, nonché esercitandomi privatamente con le stampatrici e il simulatore di stampa.

indietro