Fare le valigie per il Campionato mondiale delle professioni

24.09.11

Il muratore la sua cazzuola, l'imbianchino il suo pennello, l'elettricista la sua pinza spellafili, il meccanico il suo micrometro per interni: chi al Campionato mondiale delle professioni vuol dare il meglio di sé, deve poter lavorare con strumenti professionali. Nell’area dello stabilimento RUAG ad Emmen, i 38 candidati per le WorldSkills Competions 2011 preparano i loro strumenti che verranno trasportati a Londra.

Nell’area dello stabilimento RUAG di Emmen si svolge una vera e propria battaglia di materiali. Sabato 24 settembre 38 giovani professionisti, campioni svizzeri della propria professione, imballano i propri utensili e strumenti di ausilio, per poter gareggiare, dal 5 all’8 ottobre, alla 41° edizione dei Campionati mondiali delle professioni che si svolgeranno all’Excel di  Londra. 11,5 tonnellate abbondanti di materiali in oltre 50 casse vengono protocollati meticolosamente prima di essere chiusi con cura ed etichettati. Nei prossimi giorni verranno caricati su un TIR e inizieranno il loro viaggio attraverso l'Europa e il Canale della Manica.

Ogni pezzo deve essere protocollato

Dai guanti in lattice più economici fino al tornio a controllo numerico che vale oltre 100'000 Franchi: nel complesso, diverse migliaia di articoli hanno dovuto essere registrati, elencati e imballati nel migliore dei modi per essere trasportati in Inghilterra. “Quasi ogni minuscolo pezzo ha bisogno di una dichiarazione doganale a parte, un lavoro enorme", spiega Ueli Müller, segretario generale della fondazione SwissSkills, che supporta e accompagna i giovani professionisti per la loro partecipazione ai Campionati mondiali delle professioni. Però ci tiene a sottolineare: “È con grande piacere che svolgiamo questo lavoro per i candidati, perché in questo modo siamo sicuri che partono con i migliori presupposti per fare delle prestazioni straordinarie.”

Il via la prossima settimana!

Per il carico del materiale è richiesto l’intervento dell’intera delegazione svizzera, composta da quasi 90 persone. Per questo grande lavoro di logistica infatti è necessaria una mano da parte di tutti, per poter garantire che tutto fili liscio senza intoppi. Inoltre tutti i partecipanti ricevono gli ultimi dettagli e informazioni, in modo che sia i concorrenti che i loro esperti possano arrivare preparatissimi alla gara con i migliori professionisti del mondo. Le forze aeree svizzere forniscono consigli utili su come affrontare situazioni stressanti e l'ansia da prestazione. È l’ultimo incontro prima che la delegazione svizzera parta la prossima settimana: già mercoledì 28 settembre i candidati si ritroveranno a Dorking, GB, per un pre-camp in cui avranno modo di concludere la preparazione per la gara. Il 5 ottobre alle 9 di mattina si comincia a fare sul serio: iniziano le WorldSkills Competitions 2011.


Visualizzare tutte le immagini